PHARMA SUPPLY CHAIN – GDP

Buone pratiche di distribuzione dei medicinali per uso umano

I processi di trasporto, spedizione, stoccaggio e distribuzione dei farmaci ad uso umano hanno visto una costante evoluzione nella legislazione e nelle procedure di qualità, nella tecnologia applicata e negli strumenti di controllo di tutte le fasi della Supply Chain.

Tale evoluzione ha coinvolto tutti i protagonisti e gli attori quali aziende farmaceutiche, spedizionieri, aziende di logistica, compagnie aeree e marittime, trasportatori, produttori di imballaggi isotermici attivi e passivi, e gli enti di controllo e validazione dell’intera filiera del trasporto, al fine di garantire la massima qualità e la protezione dei prodotti farmaceutici.

La Commissione Europea ha pubblicato nel 1994 le Linee Guida UE in materia di Buone Pratiche di Distribuzione dei medicinali per uso umano (GDP).

Nel marzo del 2013 e, successivamente, nel novembre 2013 è stata pubblicata una revisione delle Linee Guida per tenere conto dei progressi nelle pratiche di stoccaggio e distribuzione appropriati dei medicinali in seno all’Unione Europea, nonché delle nuove disposizioni introdotte dalla Direttiva 2011/62/UE.

Scopo di tali Linee Guida è l’ottimizzazione delle attività di trasporto, deposito, distribuzione e il miglioramento delle attività di richiamo di medicinali difettosi e falsificati e garantisce il controllo della catena di distribuzione e di conseguenza la qualità e l’integrità dei medicinali.

La crescita del numero di importazioni di medicinali, l’introduzione di nuove regole di mercato, la crescita del territorio europeo, le differenze climatiche tra i diversi Stati, ma soprattutto l’ingresso nel mercato europeo di medicinali falsificati e illegali stanno spingendo gli operatori ad eseguire un rigoroso controllo sulle varie fasi di trasporto.

La distribuzione all’ingrosso dei medicinali è un’attività importante nella gestione integrata dell’approvvigionamento. Oggi la rete distributiva dei medicinali è sempre più complessa e coinvolge molti operatori. La capacità di mantenere la sicurezza e la qualità dei prodotti riveste un’importanza centrale della logistica per la farmaceutica, infatti anche la minima alterazione della qualità del prodotto può avere degli effetti sulla salute dei pazienti.

Dalla parte delle aziende farmaceutiche la scelta dei giusti partner logistici, di spedizione e distribuzione è fondamentale per garantire la qualità di tutta la catena, dall’azienda produttrice fino all’ultima fase della distribuzione finale.

In quest’ottica abbiamo pensato di progettare un nuovo corso da inserire nel nostro catalogo, con l’obiettivo di fornire la formazione necessaria alle aziende che operano nella distribuzione dei medicinali ad uso umano.