Nuova Sabatini: arrivano 600 milioni

Agevolazioni per gli investimenti produttivi delle imprese

La Nuova Sabatini rappresenta uno dei principali strumenti per il sostegno alla crescita e allo sviluppo delle PMI: supporta infatti gli investimenti in macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali a uso produttivo e hardware, software e tecnologie digitali.

Nuova Sabatini - rifinanziamento

La nuova Sabatini: novità

Rifinanziata dal Consiglio dei Ministri per un totale di 600 milioni la“Nuova Sabatini”, la legge che permette alle piccole e medie imprese l’acquisto o il leasing di beni strumentali mediante finanziamenti bancari assistiti da un contributo statale sugli interessi: questa la disposizione contenuta all’articolo 5 del d.l. 99 del 30 giugno 2021.

La norma prevede che per le domande trasmesse in data antecedente al 1° gennaio 2021, per le quali sia stata già erogata in favore delle PMI beneficiarie almeno la prima quota di contributo, il Ministero può procedere ad erogare le successive quote di contributo secondo criteri cronologici.

L’erogazione delle successive quote di contributo spettanti in un’unica soluzione, verrà effettuata anche se non espressamente richiesta dalle imprese beneficiarie, ma previo positivo esito delle verifiche amministrative propedeutiche al pagamento.

Invece, sulla base della legge di bilancio 2021, per le domande presentate dal 1° gennaio 2021, è prevista l’erogazione del contributo in un’unica quota anziché in sei tranche annuali per tutte le operazioni a prescindere dall’importo del finanziamento.

La misura mira, inoltre, ad equiparare il trattamento delle imprese beneficiarie della “Nuova Sabatini”, consentendo l’erogazione accelerata delle rimanenti quote di contributo in favore di tutte le PMI, indipendentemente dalla data di presentazione della domanda e dall’importo del finanziamento.