50 milioni di euro per brevetti, marchi e trasferimento tecnologico

Domande a partire da gennaio 2020

incentivi per brevetti, marchi e trasferimento tecnologico

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato nuovi interessanti bandi per la valorizzazione di brevetti, marchi, disegni e per il trasferimento tecnologico delle attività di ricerca e sviluppo.

Le risorse finanziarie disponibili sono circa 50.000.000 euro.

OBIETTIVO

Il pacchetto di misure previsto dal Decreto Crescita va nella direzione di facilitare e promuovere la brevettabilità delle innovazioni.

L’obiettivo è quello di fornire un quadro di strumenti finanziari e normativi in grado di dare, nei prossimi mesi, stabilità e certezza sia alle imprese che investono sul loro know how che alle università e agli enti di ricerca impegnati in progetti di ricerca e sviluppo da trasferire in campo industriale.

DESTINATARI

Le domande di contributo potranno essere presentate dalle micro, piccole o medie imprese, in possesso dei requisiti previsti dai singoli bandi.

STRUMENTI

L’intervento ha come obiettivo la valorizzazione economica dei brevetti delle Pmi, favorendo lo sviluppo di una strategia brevettuale e l’accrescimento della loro capacità competitiva, attraverso la concessione di incentivi per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.

Il contributo è finalizzato all’acquisto di servizi specialistici, funzionali alla valorizzazione economica del brevetto, sia all’interno del ciclo produttivo, con diretta ricaduta sulla competitività del sistema economico nazionale, sia sul mercato.

Le domande possono essere presentate a partire dal 30 gennaio 2020.

Al bando Brevetti+ sono destinati 21,8 milioni di euro, gestiti da Invitalia

Il bando intende supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella valorizzazione di disegni e modelli attraverso agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto capitale.

Il progetto deve riguardare la valorizzazione di un disegno/modello così come definito dall’art. 31, d.lgs. 10 febbraio 2005, n. 30 e successive modificazioni e integrazioni (Codice della Proprietà Industriale).

Le domande possono essere presentate a partire dal 27 febbraio 2020.

Al bando Disegni+ sono destinati 13 milioni di euro, gestiti da Unioncamere

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha rifinanziato il programma di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi dell’Unione europea ed internazionali («Bando Marchi+3»).

I fondi saranno destinati alle seguenti due misure:

  • Misura A – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici;
  • Misura B – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Le domande possono essere presentate dal 30 marzo 2020.

Al bando Marchi+ sono destinati 3,5 milioni di euro, gestiti da Unioncamere.